Cannes 2017: Tilda Swinton risponde alla stampa riguardo Pedro Almodovar

0

Come vi avevamo precedentemente raccontato, oggi Cannes si è infiammata dopo le accese polemiche tra il festival francese e Netflix e ovviamente la conferenza di presentazione di Okja, pellicola in competizione diretta dal regista sudcoreano Bong Joon-ho, non poteva essere da meno.

Tutto era iniziato con le dichiarazioni del presidente della giuria di Cannes Pedro Almodóvar, che durante l’apertura del Festival aveva ribadito il suo sostegno alla visione su grande schermo delle pellicole in concorso. Poi i fatti della giornata di oggi: ”il presunto sabotaggio” ai danni del colosso dello streaming, ovvero il curioso intoppo avvenuto  stamattina quando Okja è stato proiettato per la stampa nel formato sbagliato scatenando la fragorosa protesta degli indignati giornalisti.

Veniamo quindi alla tanto attesa conferenza di presentazione della pellicola che vede come protagonisti l’attrice Tilda Swinton e il regista Bong Joon-ho. L’attrice britannica, calatasi nei panni del vigile del fuoco, ha dichiarato:

“Noi non siamo qui a Cannes per ricevere premi, ma per far vedere il film a un pubblico. Non vogliamo intervenire nelle polemiche che circondano il film, ma posso solo dire che Netflix ha dato i mezzi e la possibilità a Bong Joon-ho di realizzare il suo film nella più totale libertà.

Mentre il regista, visibilmente in imbarazzo e sorpreso da quanto accaduto, ha dichiarato con un certo sorriso beffardo:

“La mia più grande soddisfazione è che ieri sera Pedro Almodovar ha visto il mio film. Può pensare e dire quello che vuole”.

Share.

About Author

Studente e grandissimo appassionato di cinema. Editor presso IlTermopolio e Uni Info News. Sin da bambino s'innamora dell'universo cinematografico e della cultura iberica, ama scrivere, correre, viaggiare e cucinare. Divoratore seriale di libri, album e serie TV. I suoi registi preferiti sono Sergio Leone, Stanley Kubrick, Pablo Larrain e Denis Villeneuve.

Leave A Reply