Dalla Pellicola Alla Brace – Donuts (La Ricetta de I Simpsons)

0

Non c’è niente da fare, “il cibo trova sempre coloro che amano cucinare” o, più semplicemente, che amano mangiare. Per noi amanti della cucina, il mondo fuori e dentro casa è una tentazione continua e alle volte, come mostra la vignetta, anche situazioni apparentemente non pertinenti ci riportano sempre lì: al nostro stomaco.

donuts

Lasciati da parte gli strani accoppiamenti alimentari dell’ultimo appuntamento, torniamo con un piatto tratto anche questa volta da un telefilm, ma probabilmente dal sapore più invitante: i Donuts di Homer Simpson, l’incarnazione vivente dell’impossibilità di resistere alle tentazioni culinarie, e anche se la mia versione di Paradiso includerebbe molto più volentieri kebab volanti e somosa piccanti che si autoriproducono, per adesso proverò a concentrarmi sulla preparazione di questa delizia per il palato degli amanti del dolce.

So… you like donuts.

SCHEDA TECNICA
Nome: Donuts
Telefilm: I Simpsons
Tempo di Preparazione: Un’ora di preparazione più tre ore di lievitazione
Dosi: tre/quattro persone
Difficoltà: Media. Livello pazienza: elevata.
Ingredienti:
  • 2 uova
  • 12 gr di lievito in polvere per panificazione
  • 40 ml di acqua tiepida
  • 250 ml di latte tiepido
  • 70 gr di burro
  • un cucchiaino di sale
  • 70 gr di zucchero
  • 500 gr di farina (in alcune ricette si usano due tipi di farina, come quella 00 e quella di Manitoba. Io ho provato in entrambi i modi e devo dire che il mio stomaco è rimasto soddisfatto in tutti e due i casi)
Per la glassa:
  • 30 gr di burro
  • 150 gr di zucchero a velo
  • una bustina di vanillina
  • acqua calda q.b.
  • colorante alimentare rosa
  • 50 gr cioccolato fondente
  • decorazioni (codette)

donuts-i-simpson-ricetta

Canzone Raccomandata: Gold on the Ceiling de The Black Keys.

SCHEDA TECNICA

Sciogliete il lievito in un po’ d’acqua leggermente calda e aggiungete poi il latte tiepido, il burro, le due uova, lo zucchero, un pizzico di sale e poco a poco la farina (o i due tipi di farina), mescolando il tutto fino a quando l’impasto non sia privo di grumi e ben amalgamato.

Una volta raggiunta la consistenza giusta, versate il composto in un recipiente imburrato, affinché la pasta non si attacchi, e lasciatelo lievitare o coprendolo con un canovaccio o ponendo uno strato di pellicola trasparente e mettendolo in un forno spento, ma con la luce accesa.

donuts-i-simpson-ricetta-3

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, dopo circa due ore e mezza – giusto la durata della sopracitata pellicola – stendetelo su una spianatoia, previamente infarinata, aiutandovi con un mattarello fino a ottenere uno spessore di circa 1,5 cm. Con delle formine ricavate una serie di cerchi, che dovranno poi essere bucati a loro volta in centro arrivando più o meno a questo risultato:

donuts-i-simpson-ricetta-4

Lasciate di nuovo riposare  e  lievitare per altri quarantacinque minuti circa le ciambelle ottenute, coprendole di nuovo con un canovaccio o ponendole in un forno spento, ma con la luce accesa.

Trascorso il tempo, fate scaldare dell’olio in una padella, lasciate friggere brevemente le ciambelle e disponetele in un piatto con carta assorbente per eliminare l’olio in accesso.

donuts-i-simpson-ricetta-5

Mentre lasciate raffreddare i donuts, potete iniziare a preparare la glassa mescolando il burro fuso, l’acqua calda, lo zucchero a velo, la vanillina e tre/quattro gocce del colorante alimentare rosa fino a creare un composto cremoso e liscio. Immergete un lato dei donuts nella glassa ottenuta, decoratele con delle codette e lasciatele raffreddare per qualche minuto. In alternativa, potete creare anche un’altra glassa utilizzando gli stessi ingredienti, ma aggiungendo 50 g di cioccolato e eliminando il colorante rosa.

donuts-i-simpson-ricetta-6

Nell’incertezza, io mi sono lasciata da parte anche delle ciambelle senza glassa, così da poterne provare qualcuna con la nutella e con la marmellata.

Share.

About Author

Cinefila e telefilm dipendente, ha promesso di trovare qualcosa da scrivere su di sé, ma è rallentata dalla sua tendenza alla procrastinazione. Dicono che sia figlia unica, ma ha un cane.

Comments are closed.