Quantico 2×17: nuovi inganni e inattese alleanze

0

Forse in queste ultime puntate bisogna dare a Quantico la possibilità di redimersi. Se infatti quasi tutta la seconda stagione è stata un continuo fallimento, gli ultimi episodi ci danno qualche speranza in più.

Siamo al diciassettesimo episodio, intitolato Odyoke, e i nostri protagonisti sono pronti a prendersi qualche giorno di meritato riposo. Il team di Quantico, però, non è destinato mai ad avere un attimo di pace, dato che la fuga relax viene bloccata da un nuovo attentato, in cui sembra essere coinvolta Raina.

Il tema centrale di Odyoke è il Programma di Accoglienza Musulmani, argomento delicato per i nostri tempi, ed estremamente attuale. Il governo americano è impegnato a far approvare o meno tale legge, che porterà non poche conseguenze. I terroristi hanno già colpito con un primo attentato un centro commerciale, incastrando Raina come artefice principale. A quanto pare la sorella di Nimah, per tutto questo tempo, ha continuato a indagare sull’AIC, così come ha fatto Leon. Per tale motivo i due dovevano essere fatti fuori, in un modo o nell’altro.

Raina doveva morire nell’attacco al centro commerciale, ma è riuscita a scappare, mentre apprendiamo, ahimé, che Leon non è stato solo rapito, ma ucciso. Un omicidio che hanno fatto passare per suicidio, ma tutti noi sappiamo che non è vero. Personalmente hanno trattato con superficialità questa uscita di scena di Leon. Magari, dato che non abbiamo visto niente riguardo alla sua morte, ricomparirà vivo e vegeto, anche se dubito.

Il team, quindi, è chiamato a rapporto per una nuova missione: impedire ai parlamentari di approvare la legge, per evitare ulteriori attacchi terroristici che deriverebbero da essa. Il gruppo si divide: Shelby, Ryan e Nimah vanno con Clay al Parlamento, mentre Owen e Alex cercano di scoprire l’artefice dell’omicidio di Leon e dell’attentato al centro commerciale.

In questo episodio ci viene presentato anche un nuovo personaggio, Felix Cordova, consulente legislativo per un membro della Camera. Speriamo che Felix non si sia solo limitato a questa puntata, perché sarebbe un peccato non rivederlo 😉 Inoltre, già si percepisce una particolare chimica con Naimah, e sarebbe un peccato non svilupparla.

Direi che Felix è indispensabile per la trama… voglio dire, guardate quanto può essere essenziale per la storyline :p Su ragazzi, qua abbiamo bisogno di carne fresca, non se ne può più dello stantio Ryan Booth.

Parlando di Ryan Booth… ormai ci ha preso gusto nell’essere un toy boy. Prima Alex, ora Sasha Barinov: dalla padella alla brace, dato che la Barinov non è solo l’apparente risorsa di Ryan, ma anche una risorsa dei russi. La giornalista ha confidato a Booth di passare delle informazioni alla Russia solo per proteggere la sua famiglia, ma sarà vero?

Ovviamente credete che Alex abbia preso bene questa nuova fiamma di Ryan? Certo che no. Booth le fa una sfuriata epica, facendole capire di non rappresentare più niente per lei. Ora che Harry è momentaneamente k.o., in quanto tenuto come ostaggio da Sebastian, Alex può contare solo sull’aiuto e la solidarietà di Owen Hall. Non è che Owen diventerà il prossimo Ryan? :p

I nostri protagonisti, però, ottengono il secondo fallimento, in quanto la legge viene approvata, e Alex e Owen non riescono a scoprire chi sta dietro alla morte di Leon e all’accusa di Raina. La gemella nel frattempo viene ufficializzata come attentatrice, e dà la colpa a Nimah per quello che le sta accadendo. Ne consegue che Nimah si sostituisce alla gemella, facendosi incarcerare al posto suo: che il gioco di ruolo abbia di nuovo inizio.

Alla prossima settimana con la 2×18 di Quantico.

Share.

About Author

Telefilm e Cinema addicted, è laureata in “Progettazione e Gestione di Eventi ed Imprese dell’Arte e dello Spettacolo” con una tesi che ripercorre le doti attoriali di Tom Hanks, evidenziando in particolare le sue sei interpretazioni in “Cloud Atlas”. Fa parte dello staff organizzativo del Florence Korea Film Fest e del Dragon Film Festival.

Leave A Reply