Quantico 2×22: Verso l’infinito e oltre

0

Dopo una lunga e sofferta stagione, siamo giunti alla fine della fiera della ridicolaggine. Non vedevo l’ora di arrivare alla fine soprattutto per non dover continuare a vedere la distruzione e la dignità delle persone che lavorano per Quantico, ma ahimè avremo una seconda (e non terza) fiera della ridicolaggine. Parlo di seconda e non terza perché comunque la prima stagione della show era abbastanza scorrevole e piacevole da vedere, a differenza del disastro della seconda stagione.

Ambarabaciccicoccò, se la prima stagione ci ha spinto a iniziare Quantico, e ad amare i suoi protagonisti, mentre la seconda ce li ha fatti odiare e detestare, possiamo solo sperare che la terza stagione veda una ripresa della serie. Magari impareranno dai propri errori, dandoci un qualcosa di totalmente inaspettato e affascinante, con la prospettiva anche di presentarci dei personaggi maggiormente strutturati.

Nonostante il ribrezzo che ho provato per questa seconda stagione, devo ammettere che comunque mi sono fatta anche tante risate, culminate nel season finale, Resistance. L’ilarità di Quantico sta anche nell’avere finalmente un titolo di puntata comprensibile, proprio alla fine della stagione. Non che questo dia comunque una buona spiegazione…

Praticamente dallo scorso episodio, sembra che siano passati quattro mesi. Se Clay e Shelby non avessero specificato che la rottura con Maxine risaliva a quattro mesi fa, nessuno si sarebbe minimamente accorto del salto temporale. In Resistance abbiamo di tutto, passiamo dallo spy all’action, dal sentimentale al melodramma, e chi più ne ha più ne metta. Succedono mille cose in contemporanea, senza essere sviluppate a dovere, per poi farle finire immediatamente dopo essere state accennate.

Risultati immagini per meme trash italiano

D’altronde è da 22 episodi che ribadiamo la mancanza di uno sviluppo narrativo e psicologico degno di ogni buona serie, e il season finale ne è la dimostrazione. Abbiamo ancora questi collaborazionisti da annientare, Henry Roarke da spodestare, e l’Assemblea per modificare la Costituzione da sabotare. Tutto ciò avviene in circa 20 minuti (nei soliti 40 minuti della puntata metteteci nel mezzo tutti i vari drammi di Shelby, Clay, Alex e Ryan,e vi renderete conto che, per risolvere il vero pericolo che ha tormentato i nostri “eroi” per tutta la stagione, vengono impiegati solo pochissimi minuti).

Un pot-pourri di ogni cosa possibile inimmaginabile. Clay continua a provarci con Shelby, facendo il santarellino (con quel colore di capelli e gli occhi azzurri gli viene anche facile sembrare un innocuo ragazzo), senza sapere che in realtà è stato lui a scaricare Maxine. In questi 4 mesi, a quanto pare, c’è stato un riavvicinamento tra Alex e Ryan (strano), mentre Owen ci prova palesemente con Miranda.

Trash Italiano

Ma come al solito in Quantico i protagonisti hanno più tempo da dedicare alle proprie faccende personali, che al bene del paese, benché si reputino degli eroi. Ripeto, mentre i loro drammi sono al centro di lunghissime sequenze logorroiche, l’azione e la risoluzione finale del big problem dei collaborazionisti e di Roarke si risolve in un attimo.

Personaggi che appaiono e scompaiono senza una degna spiegazione, e giusto per fare qualche esempio: Dayana che fine ha fatto? Nessuno se lo ricorda; cosa ne è stato di Harry? Ok, era stato trattenuto da Sebastian, ma poi abbiamo scoperto che il ragazzo l’aveva bloccato solo per proteggerlo, per poi rilasciarlo, quindi? Dov’è? Mistero; nel season finale sono riusciti addirittura a ripescare Iris, che era presente nella scuola di Quantico nella prima stagione, e che se Alex non l’avesse chiamata per nome, manco mi ricordavo come si chiamava. Tanti nonsense. Ma esiste una sceneggiatura, oppure improvvisano sul momento?

Anyway, la fiera della ridicolaggine raggiunge il suo massimo apice proprio alla fine, quando Ryan Booth dà il meglio di sé, iniziando a piangere nel momento della presunta morte di Alex. PATETICO. È anche quello che ha detto Iris quando l’ha visto in quelle condizioni. Questo exploit di sentimenti e di emozioni da dove l’hanno pescato? Peggio di una soap opera davvero. Ovviamente Alex non è morta e ha salvato nuovamente l’America, facendo uscire allo scoperto Roarke e il suo piano. L’unico problema è che, per non avere problemi, vuole che il mondo la creda morta, per questo decide di andar via.

Indovinate un po’ chi la segue sull’aereo, verso l’infinito e oltre? Che domande, certamente il nostro ex toyboy Ryan Booth. Che casualità… finire la stagione proprio come quando è iniziata la serie (vi ricordate il casuale non tanto casuale primo incontro tra i due?).

Immagine correlataRisultati immagini per alex ryan quantico aereo

Ma state tranquilli, perché prevedo già cose altrettanto esilaranti il prossimo anno con Shelby come nuova insegnante nella scuola di Quantico, Owen Hall pronto a diventare vice direttore della CIA, Raina e Nimah (che in prigione ha avuto il tempo di farsi anche la permanente) rassegnate alla loro inutilità, e Maxine e Clay nuovamente insieme, e addirittura sposati. Sorry Shelby, t’è andata male anche stavolta.

Che dire ragazzi, grazie a tutti voi per aver seguito i miei sproloqui su Quantico. Alla prossima stagione, che per fortuna avrà solo 13 episodi!

Share.

About Author

Telefilm e Cinema addicted, è laureata in "Progettazione e Gestione di Eventi ed Imprese dell'Arte e dello Spettacolo" con una tesi che ripercorre le doti attoriali di Tom Hanks, evidenziando in particolare le sue sei interpretazioni in "Cloud Atlas". Fa parte dello staff organizzativo del Florence Korea Film Fest e del Dragon Film Festival.

Leave A Reply