RomaFF12: Paolo Genovese, Valerio Mastandrea e il cast presentano The Place [FOTO]

0

È stato presentato questa mattina alla Festa del Cinema di Roma The Place, l’ultimo film di Paolo Genovese, reduce dal successo di Perfetti Sconosciuti. La pellicola, adattamento della serie americana The Booth at the End, ruota intorno ad otto personaggi che stringono un patto con un uomo misterioso: per veder realizzato un loro desiderio dovranno svolgere un compito che metterà in discussione i loro principi.

In occasione della première, che si terrà questa sera alle 19,30 in Sala Sinopoli, il regista, Sabrina Ferilli, Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Vittoria Puccini, Vinicio Marchioni, Silvio Muccino, Rocco Papaleo, Silvia D’Amico e Marianne Mirage hanno incontrato la stampa.

“Mi sono imbattuto in una piccola serie americana che mi ha folgorato” ha dichiarato Genovese riguardo l’origine del film, aggiungendo, a proposito delle somiglianze con Perfetti Sconosciuti che “sono gli altri che intellettualizzano quello che fai e trovano i collegamenti più profondi. C’è sicuramente qualcosa che unisce questi due film. Perfetti Sconosciuti e The Place hanno un filo rosso: indagare la parte più oscura delle persone. Il primo ci mostra quanto poco conosciamo le persone che ci stanno intorno, The Place quanto poco conosciamo noi stessi o quanto dobbiamo scavare dentro per trovare quell’anima nera che possediamo e che dobbiamo affrontare. Qual è il nostro limite morale? Questo film ci chiede di giudicare noi stessi più profondamente. Ci violenta. Che faresti tu se hai un figlio malato di tumore e per salvarlo devi uccidere un altro bambino? È un film in cui ognuno si confronta con se stesso. Davanti abbiamo chi vogliamo.

“Ognuno è libero di interpretare come crede il mio personaggio. Io non lo identifico con un’entità demoniaca, angelica, magica, mefistofelica. È lo specchio di quello che gli chiedono gli altri” riflette Mastrandrea “Si tratta di personaggio inquietante, un personaggio che ti obbliga a scegliere, che fa paura proprio per questo. Potrebbe anche non esistere. Questi personaggi potrebbero essere soli con se stessi al bar.”

“The Place è la dimostrazione del grande coraggio di Genovese e della Medusa” afferma uno dei produttori “Si dice che in Italia si realizzano sempre gli stessi film, si segue sempre la stessa strada. Con questo film crediamo di aver sfatato un po’ questo luogo comune.”

Un posto a Roma dove trovare la propria anima e riflettere?  “La ritrovo sulla tangenziale alle 17 di pomeriggio” ironizza Mastrandrea.

The Place, film di chiusura della Festa del Cinema, uscirà al cinema il 9 Novembre in 500 copie.

Share.

About Author

Cinefila e telefilm dipendente, ha promesso di trovare qualcosa da scrivere su di sé, ma è rallentata dalla sua tendenza alla procrastinazione. Dicono che sia figlia unica, ma ha un cane.

Leave A Reply