Sundance 2017: Nicholas Hoult è J.D.Salinger in “Rebel In The Rye”, opera prima di Danny Strong

0

Ultime giornate di festival a Park City, in attesa della cerimonia di premiazione che avrà luogo sabato. Tra le anteprime di ieri ha destato maggiore curiosità l’opera prima di Danny Strong, noto al grande pubblico per aver interpretato Doyle in Una mamma per amica, Rebel In The Rye. Il film, tratto dal romanzo di Kenneth Slawenski, porta sullo schermo la vita e gli struggimenti di J.D.Salinger, dalla giovinezza trascorsa a New York fino al ritorno in patria dopo la Seconda Guerra Mondiale, e la pubblicazione de Il giovane Holden.

Salinger scrisse un capolavoro letterario che cambiò il mondo proprio nel momento di massimo dolore, al culmine dello stress post traumatico che gli aveva provocato la guerra – ha raccontato il regista e sceneggiatore – ed era questo l’aspetto più interessante che volevo mostrare nel film e che mi ha spinto a girarlo“. Nicholas Hoult, già protagonista al Sundance Film Festival nel nuovo lavoro di Drake Doremus Newness, interpreta Salinger: “Non lo conoscevo bene prima di accettare la parte, ma grazie a Danny e alla ricerca che ho affrontato per prepararmi al ruolo, sono stato travolto dalla sua vita, da tutto ciò che ha creato“.

Nel cast figurano anche Kevin Spacey nei panni dell’editore Whit Burnett e Zoey Deutch in quelli dell’attrice Oona O’Neill, amore tormentato di Salinger.

sundance

Share.

About Author

Co-fondatore e caporedattore di Vertigo24, editor per Everyeye, Cinefilos.it e Lifestar. Studiosa di cinema, vivo con un piede negli anni Ottanta di John Hughes e uno nel mondo di Sofia Coppola. Registi preferiti? Richard Linklater, Noah Baumbach, Denis Villeneuve, Spike Jonze, Nicolas Winding Refn.

Leave A Reply